Malattie neoplastiche

La diagnosi prococe. Parliamone

Il Friuli Venezia Giulia è una tra le regioni italiane con il più alto numero di tumori per abitanti a causa della diffusione di abitudini di vita molto dannose. Ma ciascuno di noi può fare molto, per contrastare questo andamento.
Grazie alle campagne antifumo condotte a partire dagli anni ’80, oggi si sta osservando una diminuzione del numero di fumatori maschi, ed una conseguente riduzione dei tumori legati al fumo.

Tuttavia, molto rimane ancora da fare per intervenire su altri importanti aspetti della vita quotidiana (es. alimentazione, abuso di alcolici) che possono influenzare l’insorgenza delle malattie neoplastiche.

I tumori non sono un nemico unico ma un gruppo di malattie molto diverse tra loro per cause, sintomi e prognosi (cioè l’aspettativa di vita dopo la diagnosi).

Per questo motivo è opportuno parlare di malattie neoplastiche, a cui la ricerca ha dedicato enormi risorse per produrre nuove conoscenze, diagnosi più approfondite e terapie sempre più efficaci.

Per questo motivo la maggioranza delle malattie neoplastiche sono prevenibili evitando o riducendo l’esposizione ai fattori di rischio.
Molte malattie neoplastiche, oltre ad essere prevenibili, possono essere diagnosticate precocemente, in una fase della loro evoluzione nella quale l’efficacia delle terapie è massima: parliamo di screening.

Numeri che sono persone
Dati relativi alla sopravvivenza* a 5 anni dalla diagnosi per le principali sedi tumorali (confronto tra casi incidenti 2007- 2010 e 2003-2006) nella popolazione di età >_ 15 anni, per sesso. RT-FVG (follow-up al 31.12.2015).

malattie-neoplatische_1
malattie-neoplatische_2

*Registro Tumori del Friuli Venezia Giulia. Pa sopravvivenza dei pazienti oncologici in FVG Marzo 2012